venerdì 8 aprile 2016

Moretta con crema pasticcera alla vaniglia di Montersino

Moretta
 con crema 
pasticcera alla vaniglia
 di Montersino



secondo voi perché' ho chiamato il mio Blog Cake's Amore...and more...perche' amo fare queste

cose....si queste!






Ma cosa cé di piu'bello che dedicare un pomeriggio a preparare quel dolce che il giorno dopo fara'felice qualcuno, e che il sorriso gli si stampera'sul viso per tutto il giorno?
ma cosa cé di piu'bello di sporcare palette, cucchiai con la ganache fondente e sapere che andrà' a vestire la tua torta....e sai che spalmata su quella base di cioccolato fondente fara'il suo bellissimo matrimonio con la crema pasticciera...
AHHH questo si che e' vivere, una torta così' porterebbe via anche il piu'maldestro dei iettatori...

preparare i dolci porta via con se ogni cosa grigia e la trasforma in colore e il profumo caldo della vaniglia che insieme al cioccolato avvolgono la tua cucina...non cé cosa piu'bella...se anche voi vi sentite cosi'ogni volta condividetelo con me...vuol dire che siamo sulla stessa onda di cioccolato...



 io ho usato due stampi da 22cm, láltezza della torta e'soggettiva io ho la mania e il piacere di farle altissime come si vedono nelle american bakery:




ingredienti per la moretta:
( per uno stampo da 22)



150g. di farina 00
150g di zucchero
40g di cacao in polvere amaro
3 uova intere
100ml di latte
100ml di olio di semi
1 bustina di lievito per dolci




foderate lo stampo per la torta con della carta da forno oppure imburrate e spolveratela con del cacao

setacciate la farina con il cacao.

procedete montando le uova con lo zucchero a velocita'medio/alta per almeno 10 minuti, fatele andare fino a quando non  otterrete una consistenza spumosa.
unite la vaniglia e il latte poco alla volta, rischiate di potervi fare la doccia,  diminuite la velocità del  vostro mixer o della vostra planetaria e aggiungete la farina che avrete precedentemente setacciato con il cacao, fate lavorare il tutto per 2 minuti, aggiungete l'olio a filo.

infornate a 180 gradi per 35 minuti. fate sempre la prova stecchino.



per la crema pasticcera di Montersino:
io ho dimezzato la dose, ma qui vi riporto la ricetta originale;



800g di latte intero 
200g di panna
300g di tuorli( sono circa 5)
300g di zucchero semolato
40g di amido di mais
35g di amido di riso
1 baccello di vaniglia.


per la ganache al cioccolato fondente


300g di cioccolato fondente 
250ml di panna




N.b per quanto riguarda l'amido, qualora non si avesse uno dei due, potrete sempre utilizzare la quantita'intera dei due amidi, per una qualità' sola.



in una pentola a bordi alti portate a bollore il latte con la panna e i semi di vaniglia estratti dal bacello.
Nel frattempo montate con il vostro mixer o con una planetaria i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una consistenza spumosa. poi incorporate gli amidi ( o l'amido) sempre montando.
Versate il composto sopra il latte in ebollizione e aspettate che si formino dei piccoli vulcani causati dal latte bollente, amalgamate bene con la frusta.
Togliete dal fuoco e fate raffreddare la crema o in una ciotola oppure come dice Montersino in una teglia e ricopritela con della carta pellicola che farete aderire alla crema. fate riposare.



Per la ganache:

tritate per bene il cioccolato fondente e mettetelo da parte in una ciotola, in una pentola versate la panna e scaldaletto, attenzione non deve bollire, quando la panna sara'abbastanza calda versatela nella ciotola con il cioccolato, con una frusta mescolate per bene affinche'il cioccolato si sciogli bene.

mettete da parte a raffreddare.











5 commenti:

  1. La differenza tra me e te è che io trascorrerei ore in cucina a fare preparazioni salate, mentre tu le medesime ore le trascorri più volentieri a preparare dolci.
    L'importante però è stare in cucina e preparare manicaretti che, già lo pregustiamo, delizieranno il palato delle persone più care.

    Questa torta non mi sembra complicata, quindi è alla mia portata. Mi sa che prossimamente la provo... ;-)

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e'semplicissima ma il risultato e 'sorprendente

      Elimina
  2. Patrizia pur non amando il cioccolato mi hai fatto venire l'acquolina in bocca. Vorrà significare qualcosa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora sono riuscita nel mio intento!!!

      Elimina
  3. Patrizia pur non amando il cioccolato mi hai fatto venire l'acquolina in bocca. Vorrà significare qualcosa?

    RispondiElimina

Lettori fissi