venerdì 27 giugno 2014

Piadina di carne Asada con cipolle e patate glassate al miele d'arancio

Piadina di carne asada  con cipolle e patate glassate al miele d'arancio





la Piadina e'la sfida dell'Mtc di questo mese....
la piadina non cé niente da fare sa di estate, sa di Rimini, voglia di mangiare fuori, in spiaggia  e cosa cé di piu'"azzeccato" di una piadina gustata davanti alla tv a guardare i mondiali??
.... mentre urli e ti dimeni con la piadina in mano si puo' addirittura diventare un coach di tutto rispetto .... vai passa la palla....tira....noooooooo non cosi.....e per non per parlare della versione americana che e'ancora piu'colorita...ma le brutte parole non si scrivono.... veroooo???
e mentre tutti urlavano e imprecavano GOALLLL ma non per l'Italia ahime'( che figura che abbiamo fatto)...le creative a tutto tondo dell'Mtc parallelamente ai Mondiali cosa si sono inventate????? il Piadamondial.... I MONDALI a colpi di Piadina....il goal era la riuscita della ricetta, le salse,  gli intingoli e le spezie erano i giocatori ...e cosi'vedevi patate che rincorrevano cipolle, attaccate da fagiolini e peperoni....melanzane che fischiavano dignitosamente una caponata se andava in calcio d'angolo insomma mica abbiamo pettinato bambole!...abbiamo corso e faticato per il risultato!
La mia squadra era l'Ecuador e da qui la scelta della carne asada un tradizionale street food presente sopratutto nelle feste di paese . Per me e' stata davvero una rivelazione, la marinatura allárancia con láccompagnamento di cipolle e patate glassate e'stata davvero uno scoperta!....
 putroppo la mia squadra non e'andata troppo lontano...mannaggia mannaggia...ma la piadina siiiii e'piaciuta e anche tanto vincendo udite udite anche una partita...evidentemente patate e cipolle hanno saputo reggere bene i 90 minuti di gioco....


grazie all'Ombelico di Venere per averla proposta nella sfida del mese di giugno, io ho seguito passo passo le sue indicazioni con tanto di 48 ore di lievitazone...poi per questioni di tempo ho provato anche a ridurre il tempo di lievitazione e posso dire che il risultato e'stato soddisfacente...

Buona piadina!!!

ecco gli ingredienti:


                                                                   500 g di farina 00*
125 g di acqua
125 g di latte parzialmente scremato fresco
100 g di strutto
15 g di lievito per torte salate**
10 g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio

*Generalmente uso la classica blu gran mugnaio della molino spadoni, giusto perché tutto sia romagnolo, pure la farina, o almeno il molino!!

**ho usato anche quello normale per dolci e viene bene comunque.

Fate scaldare al microonde il latte e l'acqua per pochi secondi in modo che siano tiepidi. Lasciate ammorbidire lo strutto mezz'ora circa fuori dal frigorifero. Su di un tagliere disponete la farina e fate un buco al centro con la mano. All'interno mettete lo strutto a pezzetti con il lievito, il bicarbonato e il sale, schiacciatelo con la forchetta per ammorbidirlo, aggiungete l'acqua e il latte. La consistenza inizialmente potrebbe essere un pochino appiccicosa e la pasta si attaccherà al tagliere ma impastando per una decina di minuti, cambierà staccandosi e diventando molto morbida e liscia. Se il liquido è troppo poco si sfalda e risulta un po' dura. Mettete l'impasto in una ciotola e coprite con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore al fresco, massimo 20°C, se fosse più caldo potete lasciare riposare la pasta in frigorifero e metterla a temperatura ambiente 2 ore prima dell'uso. La pasta ottenuta sarà circa 850 grammi, dividetela in 6 pezzi da 140 grammi circa e formate delle palline, lasciatele riposare almeno mezz'ora. Infarinate appena il tagliere e disponetevi una pallina d'impasto, schiacciatela con la punta delle dita, stendete la piadina con il mattarello girandola spesso in modo che rimanga rotonda. Avrà un diametro di circa 20 centimetri e uno spessore di 0,5 centimetri. Scaldate il testo o l'apposita teglia di terracotta, su un fornello a doppia fiamma, con sotto uno spargifiamma. Se non avete nessuna di queste teglie utilizzate una padella antiaderente piuttosto larga. La temperatura non dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si brucia fuori e rimane cruda all'interno, ma nemmeno troppo bassa. Potete fare una prova con un piccolo pezzetto di pasta per regolare la giusta temperatura. Cuocete pochi minuti per lato, controllate sempre alzando la piadina con una paletta. Disponete le piadine una sull'altra in modo che rimangano calde mentre le cuocete.
L'impasto può essere preparato con l'impastatrice, viene benissimo, basterà mettere tutti gli ingredienti assieme  e lavorarli con il gancio impastatore per 7/8 minuti fin quando il composto risulterà omogeneo.

per la carne asada:

si comincia con la marinatura della carne di manzo o di vitello quello che piu'preferite , la carne dovra'rimanere nnel frigrifero preferibilmente per due ore, ecco cosa serve per la marinatura:

succo di due arance rosse e'preferibile
1 o 2 cucchiai di olio evo
1 cucchiaio da te di cumino
sale
pepe
una ciotola abbastanza capiente

trascorso il tempo di marinatura la carne va cotta alla griglia ma non troppo a lungo

per il contorno

2 patate tagliate a rondelle
2 cipolle rosse
olio
1 cucchiao di miele d'arancio
un pizzico di paprika dolce
1 cucchiaio di cumino

in una padella antiaderente mettete dell'olio e le patate tagliate a rondelle non troppo spesse fatele andare a fuoco medio

in unáltra padella mettete a cuocere le cipolle con dell'olio fatele imbiondire e appassire un po'

quando le cipolle saranno ammorbidite unire il tutto alle patate che nel frattempo saranno cotte, aggiungere il cumino, la paprika mescolare per bene e infine unire il miele fate glassare bene il tutto e lasciate riposare.

comporre la piadina e'molto semplice  sul fondo mettete le patate e le cipolle distribuendole per bene e poi unite la carne che potete mettere per intero e sfilacciata a voi la scelta...

con questa ricetta partecipo All Mtc di giugno




5 commenti:

  1. Bè cara la mia Patrizia ti sento decantare queste cipolle e patate al miele e questa carne asada da un po'.....qui si vuol provare di palato proprio adesso! Mi piace questo incontro tra cibi di strada di nazionalità diverse! E bella davvero la tua foto, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si dovrebbe organizzare un piada-party....

      Elimina
  2. Io le cipolle le metterei dovunque (latte a parte), per cui, evviva la tua piadina!!!

    RispondiElimina
  3. Stefania a chi lo dici...poi queste sicule sono di un dolce...

    RispondiElimina
  4. Scusa se divago ma l'immagine dei fagiolini che attaccano le cipolle mi ha troppo divertito e lo dovevo "dire"!!! Ma che tripudio di sapori, la marinatura della carne con l'arancia trovo sia ottima e poi la glassatura delle verdure speziate con il miele è una vera chicca. Una vera piada mondiale direi, una sfida affrontata benissimo con una squadra non certo facile, almeno per me!!

    RispondiElimina

Lettori fissi