lunedì 13 gennaio 2014

spezzatino di manzo con peperoni e uvetta sultanina in agrodolce...

Spezzatino di manzo al Cabernet con peperoni e uvetta in agrodolce con puree di patate dolci 


Come si suol dire..abbiam cominciato l'anno in bellezza!!!
lo dico mentre sto scrivendo mangio quello che e'rimasto dello spezzatino...o meglio quello che l'hubby mi ha lasciato!
ringrazio le sorelle della Cucina spontanea per aver proposto questa meravigliosa ricetta dove i piatti rimangono talmente puliti che potresti anche non lavarli!..
Per me e'sempre stato cosi' almeno con quello che fa la mia mamma per non parlare di quello famoso e irrangiugibile della nonna Gemma che mio padre reclama sempre ma mia mamma per orgoglio e per sordita' improvvisa in casi estremamente necessari,  sempre la sua versione gli fa...
e poi e'toccato a me, non che io non lávessi mai fatto ma sai una cosa e'farlo nelle quattro mura  una cosa e'ufficilizzarlo con tanto di foto...quindi mi sono organizzata! ho fatto le prove generali....
con tanto di filo diretto Catania- Formia con mia madre che mi chiedeva hai messo la carota? e la cipolla e  poi hai sfumato? si ma quanto vino hai messo e quale? la mia risposta: "il necessario",
il necessario e'la risposta che fa trasformare mia madre in una pentola di fagioli e mai ti aspetteresti una risposta cosi': be'e'meglio che non ti presenti che fai brutta figura! ma noooooo....
Arivai dal macellaio che secondo me appena mi vede di nuovo chiude il negozio e se ne va in ferie...e prendo un'altro kg di spezzatino e stavolta mi metto d'impegno e visto che io ho scoperto che cosa meravigliosa sia tutto cio'che viene cotto in agrodolce..perche'non fare anche lo spezzatino?quindi peperoni e uvetta passa...senza pinoli quelli non li gradisco... ho trafugato come una ladra tra la collezioni di vini di mio marito e ho trovato un Carbenet rosso del 2009...non e'che io ne capisca tanto di vino ma del resto se aspettavo l'Hubby non céra piu'gusto...quindi ho deciso lo spezzatino si fa con il Cabernet e in agrodolce... per quanto riguarda il puree di patate dolci li ho sperimentato un po', in effetti il sapore dolciatro delle patate non e'che mi convicesse troppo allora ho osato ho preso due cucchiai di puree e l'ho mescolato con delláceto di vino bianco nella speranza che il dolce delle patate si attenuasse unpo'con lácidita'dell'aceto....non so sia una cosa carina da fare ma in cucina se non si sperimenta un po'non cé'divertimento quindi ho provato ed e'riuscito!




ecco cosa serve:

1 kg di muscolo di manzo
1 cipolla
1 gambo di sedano
2 carote
2 peperoni rosso
una tazza di uvetta passa
un cucchiaio di concetrato di pomodoro
brodo vegetale casalingo
1 bicchiere di Cabernet Sauvignon veneto
un cucchiaio di zucchero
un bicchiere di aceto

per il puree di patate:

4 patate dolci
due pezzetti di burro
un bicchiere di latte
pepe
e un bicchierino di aceto bianco
noce moscata

procedimento:

mettete a bagno l'uvetta passa in un po'd'acqua.

in una casseruola dai bordi alti mettete a soffriggere la cipolla, la carota e il sedano tagliati finemente fate rosolare per un po' da parte prendete i pezzetti dello spezzatino e spolverateli con un po'di farina , adagiateli nella casseruola e fateli rosolare bene su tutti i lati sfumate con del Cabernet rosso e fate evaporare, quando la carne sembrera'ben rosolata aggiungete mana mano del brodo abbassate la fiamma e coprite con il coperchio mescolate di tanto in tanto e se ritenete necessario aggiungete del brodo vegetale.
in un'altra padella fate saltare i peperoni tagliati a listarelle e fateli andare finche'non appasiscono un po'
al centro della stessa padella aggiungete lo zucchero e láceto fate caramellare i peperoni aggiungete l'uvetta passa strizzata e mescolate  bene.
mettete da parte
aggiungete i peperoni in agrodolce con lúvetta l'ultimo quarto d'ora di cottura e mescolate bene.

il sale lo metto alla fine perche'secondo mia madre indurisce la carne..e cosi'ho fatto

per il puree di patate dolci:

fate bollire in acqua 4 patate dolci di media misura, quando saranno cotte privatele delle buccia e passatele con lo schiacciapatate oppure lavoratele con la forchetta , aggiungete il burro, il latte la noce moscate e il pepe....ecco qui mi sono accorta che il risultato per i miei gusti era troppo dolce e mi e'scattata l'idea dell'aceto ma e'una cosa mia personale se a voi piace andate come tradizione detta....



con questa ricetta partecipo alla sfida numero 35 del MTC di gennaio 2014






15 commenti:

  1. Immolare un Cabernet del 2009 per l'mtc è roba che in casa mia costiturebbe motivo di annientamento immediato ;-) per fortuna che i mariti son distratti e non leggono i nostri blog...
    Però, senti: lo spezzatino in agrodolce deve essere una figata mai vista, con buona pace del filo diretto con Formia. Che certe cose, lasciamole alle mamme. Noi figlie, sperimentiamo: e se i risultati son questi, ben vengano le nostre prove.
    Anche quelle che riguardano le patate dolci: mia figlia le adora, io un po' meno. di solito, smorzo con la cannella, all'aceto non avevo mai pensato... ottmo suggerimento, grazie!

    RispondiElimina
  2. Ma dai, lo spezzatino in agrodolce! Questo non mi sarebbe mai venuto in mente!
    Bravissima Patty!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maria Pia detto da te mi onora....!

      Elimina
  3. Giuro che non lo dirò al mio dolce doppio, che così non lo dirà al tuo Hubby, ma quanto mi sarebbe piaciuto assaggiarlo, tanto più che è naturalmente senza glutine!

    RispondiElimina
  4. lo spezzatino in agrodolce è proprio una cosa a cui non avrei mai pensato, e invece ci sta, eccome se ci sta! con un cabernet del 2009, poi... diventa quasi un brasato!
    buonissimo dev'essere, con i peperoni è perfetto, io ci faccio lo stracotto, e come vien buono!
    proprio una bella proposta!

    RispondiElimina
  5. Ma sì, sperimentare cose nuove è la parte più bella del blog. Questo tuo spezzatino insolito ne è la dimostrazione, con buona pace del cabernet 2009, che non so se avrei avuto il coraggio di immolare per l'MTC!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh lo so....ma il vino sopratutto quando e'cosi'pregiato fa da guida al pranzo...quindi perche'non seguirlo?

      Elimina
  6. cosa non si fa per l'MTC, anche mettere in pericolo la pace familiare..questa si che è devozione!Lo spezzatino in agrodolce mi sembra proprio una grande idea. Sono convinta che in cucina si debba osare e sperimentare, correndo anche il rischio di ottenere delle cose immangiabili, anche se non è questo il caso! Mi sembra infatti, che l'esperimento sia riuscito benissimo: mi piace la scelta dei peperoni e l'uso dell'uvetta che io in questo periodo metterei ovunque.

    RispondiElimina
  7. Questa ricetta è tutto uno sperimentare e sono sicura dell'eccellente risultato, io ho una vera passione per l'agrodolce, tra Abruzzo e Molise è solito utilizzare dei peperoni in agrodolce per cuocere la carne di maiale.
    Sono sicura che il risultato nello spezzatino è ancora più buono.
    Sul purè di patate dolci posso solo dirti che...non le ho mai provate, ma sicuramente l'aceto ci starà benissimo e come accompagnamento al piatto lo trovo azzeccatissimo.

    Ma quel Cabernet?...mio marito ha i vini sotto chiave, soprattutto lontani da me ;)

    RispondiElimina
  8. Cara la mia patt, idea formidabile lo spezzatino in agrodolce, formidabile l'abbinamento con le patate dolci, anche se devo dire non avrei sacrificato un Cabernet, ma sai se a regalarmelo fossero stati dei barman a petto nudo con le bretelle bhè ci avrei pensato :p (sai di che parlo per caso???) oh visto che non ti fidi mai di te stessa, la prossima fai decidere a me se rifare lo spezzatino o no ciao "cchiò" mia

    RispondiElimina
  9. lo dico io che l'aria del Golfo produce meraviglie e tu di sicuro te la porti dentro, filo diretto a parte ;)

    RispondiElimina
  10. Ok...io a John non lo dico, ma immagini la sua faccia quando se ne accorgerà ...puoi sempre dirgli che forse è stato MrGrey .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la faccia l'ho vista purtroppo...
      ...sta facendo l'inventario della collezione .....

      Elimina
  11. Adoro l'agrodolce ed il vino si è immolato per la causa, hai fatto bene :-)

    RispondiElimina

Lettori fissi